1997 – 1999

La compagnia è in residenza coreografica ai Teatridithalia di Milano

Dal 1997 al 1999 l’associazione MARTA diventa Adriana Borriello Teatridithalia/danza in seguito alla realizzazione di un progetto pilota di residenza coreografica triennale presso i Teatridithalia di Milano (Teatro dell’Elfo e Teatro di Porta Romana).
Infatti lo Stato Italiano, che si avviava verso l’introduzione di forme di sovvenzionamento alleresidenze coreografiche sul modello di quelle francesi, assume il progetto di Teatridithalia e della Borriello, come primo esperimento italiano di residenza coreografica; purtroppo, poi, il Ministero dello Spettacolo lo onora con un contributo irrilevante, pur avendo dichiarato, in una pubblica conferenza stampa, che avrebbe riconosciuto al progetto fondi adeguati in quanto progetto speciale.

Ma, con il sincero e leale sostegno dei Teatridithalia, riesce comunque a dare vita al Progetto Catartico, un trittico di spettacoli che nasce da ricerche antropologiche ed etnocoreologiche sulle tradizioni popolari, dapprima di culture diverse, infine italiane.
Progetto catartico, oltre alla felice esperienza con i Teatridithalia, da inizio alla sua proficua collaborazione con Francesco De Melis, compositore, etnomusicologo e antropologo visivo, il quale compone le musiche di molti degli spettacoli ad ispirazione antropologica che la Borriello realizza con la sua compagnia.

AREA APPROFONDIMENTO SPETTACOLI